Google+

L’analisi dei nitrati nelle acque potabili

Post

  |   Analisi acqua

L’analisi dei nitrati nell’acqua potabile è uno dei test previsti dalla legge per il controllo della sicurezza delle acque potabili. I due decreti che stabiliscono le procedure e le modalità per il controllo dell’acqua destinata al consumo umano sono il D.Lgs. 31/2001 e il D.Lgs. 27/2002. Queste due norme orientano le diverse analisi che si devono svolgere e, molto importante, stabiliscono i livelli massimi accettabili per ogni tipologia di sostanza disciolta nell’acqua. Queste norme prevedono quali sono le analisi da eseguire su tutte le acque destinate al consumo umano, quindi quelle degli acquedotti, quelle degli stabilimenti di imbottigliamento e quelle utilizzate nell’industria alimentare.

Un particolare test, che la legge prevede, è l’analisi dei nitrati nell’acqua. I nitrati sono dei composti inorganici a base di ossigeno e di azoto che si possono trovare disciolti nell’acqua. La legge ha stabilito che per questa particolare tipologia di sostanza chimica, il livello massimo consentito sia di 50 mg/L. I responsabili degli acquedotti o delle imprese che usano l’acqua a fine alimentare devono, perciò, assicurarsi che non ci siano livelli maggiori di nitrati durante tutto il ciclo di lavorazione dell’acqua.

Un aspetto molto importante, che la legge sottolinea, è che l’analisi chimica dei nitrati, così come tutti gli altri test, devono essere svolti in luoghi diversi del circuito dell’acqua e in momenti diversi. L’analisi dei nitrati deve, quindi, essere svolta dalla sorgente, nelle tubature durante il percorso verso l’impianto o verso l’acquedotto pubblico e all’interno dell’impresa o dell’acquedotto. In questo modo è possibile monitorare completamente il livelli di qualità e di sicurezza dell’acqua evitando casi di contaminazione durante il tragitto dalla fonte fino al consumatore finale.

Completata l’analisi, se i valori sono superiori a quelli previsti dalla legge, il responsabile dell’impianto idrico o dell’impresa ha il compito di contattare un laboratorio specializzato per le analisi delle acque perché si occupi di trovare la causa della contaminazione e la elimini definitivamente.